News

Gli Allievi vengono sconfitti a Lecce: Bolognese punisce

Lecce – Spal 1-0

Lecce: Lerario, Giglio, Nives, Cancelli, De Maria, Zappulli, Schena, Cappilli, Mosca, Marra (dal 73′ Piccinni), Bolognese (dal 60′ Lezzi). All.Morello

Spal: Seri, Anostini, Nuzzaci, Baldazzi (dal 71′ Bernardi), Scarparo, Alfano, Di Domenico (dal 54′ Molin), Cantelli, Ubaldi, Boreggio (dal 59′ Conti), Russo (dal 54′ Soverini). All.Rossi

Arbitro: Sig. Cascella di Bari

Marcatori: 45′ Bolognese

Ammoniti: 35′ Ubaldi (S), 45′ Baldazzi (S), 46′ Bolognese (L), 69′ Alfano (espulso, S), 70′ Nuzzaci (S)

Allo stadio comunale di Sogliano Cavour Lecce e Spal giocano l’andata degli Ottavi di finale Campionato Under 17 Lega Pro. Un forte vento soffia sul manto erboso che non sembra essere in ottime condizioni.

Pronti via e il Lecce impensierisce subito la Spal con una conclusione da buona posizione: palla alta. I biancazzurri rispondono subito con Boreggio che schiaccia troppo la conclusione, dopo esser scattato sul filo del fuorigioco imbeccato da Scarparo.

Il primo tempo è molto fisico e le squadre lottano, sopratutto a centrocampo, dove Cantelli regala sprazzi di grande calcio.

Al 26′ la formazione di casa si rende pericolosa con una bella azione non concretizzata. Un minuto dopo è Ubaldi che non controlla un passaggio filtrante in profondità.

Si va al riposo senza grandi emozioni.

La ripresa comincia come il primo tempo: ancora formazione pugliese pericolosa con Schena, il cui tiro esce di poco. Qualche minuto più tardi è vantaggio Lecce: Bolognese recupera palla e piazza un bel tiro a giro imparabile per Seri. È 1-0, Spal in bambola.

Il Lecce amministra il vantaggio cercando di colpire in contropiede i biancazzurri, riversati nella metà campo avversaria. Fino al 69′, momento chiave del match. Punizione pro Lecce, Alfano protesa e viene espulso con rosso diretto: salterà il ritorno a Ferrara.

Due minuti più tardi è Lezzi che spara un bolide che si stampa sul palo. La partita termina con un risultato che non condanna la formazione di Mr Rossi, chiamandola comunque all’impresa davanti al suo pubblico.