News

Primavera – Sconfitta amara contro il Cesena: finisce 2-1 per i bianconeri

Spal-Cesena   1-2

Spal: Thiam, Granziera, Equizi, Boccafoglia, Scarparo (dal 71′ Maghini), Picozzi, Strefezza, Eklu, Di Pardo (dal 57′ Artioli), Schiavon, Vago (dal 57′ Ubaldi). All. R.Rossi

Cesena: Fantini, Garattoni, Severini, Dhalmo, Pompei, Cavallari, Wolski, Maleh (dal 87′ Carnicelli), Tommasini, Kondic (dal 66′ Farabegoli), Akammadu (dal 75′ Conti). All. Angelini

Arbitro: Sig. Marini sez. di Trieste

Marcatori: 10′ Kondic (C), 17′ Tommasini (C), 45′ rig. Vago (S).

Ammoniti: Strefezza (espulso), Kondic, Akammadu, Maleh, Tommasini, Garattoni, Salcuni

Spal e Cesena si affrontano per il decimo turno del Campionato Primavera TIM. In campo nella Spal Eros Schiavon, giocatore della Prima Squadra in cerca della migliore condizione fisica. Cornice dell’incontro il nuovo campo in sintetico del Centro Spal.

Il primo tempo vede in campo una Spal propositiva, rea però di lasciare campo ai contropiedi avversari.

Sugli sviluppi di uno di questi Kondic calcia al volo spiazzando Thiam. Sette minuti più tardi è Tommasini a freddare il portiere biancazzurro con con un bel destro a giro sul secondo palo.

Se l’inizio della prima frazione di gioco è di marca bianconera, la seconda vede la Spal alla ricerca del gol che possa riaprire la partita e le occasioni fioccano.

Clamorosa quella di Vago, il cui destro si stampa sul palo a portiere battuto, mentre sul colpo di testa di Eklu è straordinario Fantini a parare coi piedi. Sul finale di tempo Vago trasforma il rigore procurato da Boccafoglia e accorcia le distanze. Al riposo è 2-1 ospite.

Nel secondo tempo gioca solo la Spal, con due conclusioni di Strefezza che impensieriscono l’estremo difensore ospite. Al 56′ Di Pardo scarica il destro dal limite che sfiora l’incrocio dei pali, dando l’illusione del gol ai tanti tifosi presenti sulla tribuna.

Un finale convulso, con qualche cartellino di troppo e un paio di situazioni poco chiare in area cesenate, lasciano l’amaro in bocca a Mr. Rossi che commenta così: “La prestazione c’è stata, non meritavamo di perdere. Sicuramente l’inizio partita potevamo approcciare meglio, ma poi abbiamo fatto di tutto per recuperare il match. Sono comunque contento dei miei ragazzi. Peccato per l’espulsione di Strefezza, la sua assenza si farà sentire a Genova”.