News

Primavera – Tris all’Empoli nel segno degli attaccanti

SPAL – Empoli  3-1

SPAL: Seri, Spaltro, Barbosa Vischi, Cannistrá, Scarparo, Maranzino, Clement, De Angelis (dal 59′ Cantelli), Barbosa Avelino (dal 69′ Ubaldi), Ljubic, Artioli (dal 84′ Coulange). All. Cottafava

Empoli: Meli, Gautieri, Ricchi, Viligiardi (dal 59′ Belardinelli), Bianchi, Curto, Perretta (dal 79′ Apolloni), Scapin, Imbrenda (dal 75′ Dos Santos), Zelenkovs, Tehe. All. Zauli

Arbitro: Sig. Marcenaro di Genova

Marcatori: 7′ Clement (S), 18′ Ricchi (E), 25′ Barbosa Avelino (S), 90+ Ubaldi (S)

Ammoniti: Scarparo, Ricchi

Al centro “G.B. Fabbri” si affrontano SPAL e Empoli. I primi per confermarsi, i secondi per ritrovarsi. Basta un grande primo tempo alla SPAL per avere ragione dell’Empoli. Padroni di casa che chiudono in vantaggio per 2-1 la prima frazione di gioco e mettono in cassaforte il risultato nel finale con il sigillo di Ubaldi.

Primi minuti di possesso palla della formazione toscana, ma passa la SPAL. Al 6′ azione avvolgente, con Barbosa che allarga per Spaltro, Clement si fa trovare pronto e in spaccata sigla l’1-0.
Prova a pareggiare subito l’Empoli, ma il tiro di Tehe esce fuori di poco. Al 18′ è pareggio ospite con Ricchi: sfrutta un’indecisione della retroguardia spallina e beffa Seri con un tocco di punta. I padroni di casa provano a riportarsi in avanti con una bella girata della punta brasiliana, la cui conclusione viene messa in corner da Meli.
Tale giocata è il preludio al gol: sfonda centralmente Clement e Avelino deposita in rete il suo primo gol con la maglia della SPAL.
Lo stesso brasiliano sfiora la doppietta poco dopo sulla spizzata di Cannistrá da corner, ma la sua conclusione termina di poco a lato.

Nella ripresa, l’Empoli mette sotto pressione i biancazzurri: in particolare Tehe pericoloso in due circostanze. Sul finale di gara però, Ubaldi (subentrato ad Avelino) fissa il risultato sul 3-1 con un bel destro sotto la traversa. Primo gol in stagione anche per l’attaccante di Terni.

Quota 7 punti raggiunta e tutta la soddisfazione di Mr. Cottafava: “Volevamo partire forte, reduci dalla trasferta di Genova. Abbiamo sofferto da squadra e abbiamo meritato di vincere. La partita è andata come ci aspettavamo, un applauso ai ragazzi, ma dobbiamo continuare a lavorare”.